h1

Nuovo connettore cerebrale

febbraio 28, 2009

Nuova espansione cerebrale

Nuova espansione cerebrale


Avevo detto che non avrei scritto se non tra tre o quattro giorni, ma la tentazione é forte e conto sulla vostra flessibilità… e sulla mia libertà di pensiero!

Argomento forte, direi, quello del pensiero appunto, in quanto la libertà di per se’ non esiste. Non siamo liberi, infatti: nel momento in cui “rispettiamo” gli altri, automaticamente ci auto-limitiamo. Il vivere civile diviene per definizione, un assioma di fine della libertà (per lo meno quella individuale), a perseguire un beneficio più elevato (???) per la comunità. Ora che l’unione crei un maggiore potere di negoziazione… penso che si possi accettare tale affermazione a occhi chiusi! 

Ecco appunto, gli occhi invece teneteli sempre aperti, che non si sa mai. Ci sono almeno due buone ragioni: 1. per evitare che qualcuno si approfitti troppo del vostro vivere civile; 2. per non lasciarsi sfuggire le eventuali occasioni.

Il pensiero libero che cerco qui di proporre ha poco a che fare con le libertà civili, ma con l’unico organo privo di confini: il cervello! Ma siccome siamo su un blog, allora la sfumatura che voglio rischiare riguarda solo questa pseudo dimensione tra realtà e avatar.

Perchè non metto link nei miei blogpensieri? Ma perchè ognuno è libero di seguire le ricerche e le credenze che preferisce (almeno qui) e di farsi la sua idea, personale che io non cercherò di cambiare ma, eventualmente, di far argomentare. Googlate a più non posso, documentatevi tra mille contraddizioni di blog e video e informazioni e poi… venite pure qui a dirmi che ho sbagliato tutto pubblicando questo post!

Un buon fine settimana,

RobRos

PS: In foto, che non ricordo chi mi invio’ via mail, il nuovo connettore di espansione cerebrale. Avvertenze d’uso: per le donne da’ almeno qualche soddisfazione, per alcuni uomini invece la porta di espansione può rompersi!

Annunci

One comment

  1. Non siamo liberi. Perche’ ci controllano.
    Pensaci. E stai anche attento a cosa scrivi. Arrivano quando meno te l’aspetti. Lo so perché l’o vissuto.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: