h1

The beach (l’ultima spiaggia)

marzo 16, 2009

Oggi non ho molto tempo: il taxi per l’aeroporto arriverà a minuti e stasera si festeggia in Italia! Cosa ci sarà da festeggiare poi… magari ve lo racconto in un altro post quando torno! Sispj, mi fido eh 😀

Quando i sogni si avverano!

Quando i sogni si avverano!

Il nostro veleggiare per i mari di internet ci porta a volte in strane isole… queste isole che spuntano nel mare della banalità nascondono spesso una bellissima… bitch!
Macchè spiaggia e spiaggia, proprio una bitch! Perchè?
Perchè più navigo – e lo faccio da qualche anno… probabilmente pochi si ricorderanno di ITAPAC*!!! A 300 baud!!!) – più mi accorgo che quello che era uno strumento d’élite si sta trasformando in un’accozzaglia di informazione… Troppa da poter essere processata in maniera razionale! E se fosse un intento? [ahhahhahhhahhahhhahhah cospirazioneeeeee!!!!]
Pensiamoci un attimo! Se io dico “A”, qualcun altro è pronto subito a ribattere “b”. E uno dice ma io ho detto “A” perchè mi piace “A”: ho cercato, ho pensato e ho trovato che mi piace “A”, proprio perchè è diversa da “b”… ma anche da “k”. Ma ci sarà sempre qualcuno che dirà “b”, “b” e solo “b”!
Certo che mi sono fermato alle prime lettere… A di Ah! e b di… bitch!
Ebbene di lettere negli alfabeti ce ne sono più di due e anche più di 21, dipende dall’alfabeto che si sceglie!
Evviva la scelta… ma ricordatevi sempre un piccolissimo dettaglio…
Se arrivando su un’isola in mezzo al mare di democrazia che è internet, dopo aver navigato per i fatti propri, con la propria barchetta che avete dedicato guarda caso ad “A”, decidete di scendere e piantare una bandierina… e su quella bandierina che ovviamente porta la mitica effige “A”, qualche autoctono la dipinge con la “b”, la descrive con la “b” e vi dice che siete degli ********* perchè quella che è la vostra “A” per antonomasia non la sapete nemmeno leggere (ma come se me la sono scelta io!). Beh, quella è la famosa isola di “b”…itch nota per essere una dittatura e censurare la “*” permettendo solo l’uso della “b”! (che non scrivo maiuscola, non essendo una lettera d’èlite! Ovviamente!).

Navigate liberi, ma sceglietevi un’altra lettera eh… che la “A” l’ho battezzata io! Ahahhahhahha**…

PS: *Itapac non è Itaca … non vorrei fuorviarvi avendo parlato di isole!
PPS: **…e anche la “h”, soprattutto dopo la “A”.

Annunci

3 commenti

  1. Mh… mi sa che non c’ho capito molto…


    • Ciao Malfrè,
      internet è presentata come strumento per tutti (pur essendo uno sviluppo di un progetto militare). In teoria quindi è democratico!
      Nulla di più falso!
      L’esempio sta nella sua evoluzione interattiva, dove ad esempio un blog o un forum (le isole) sono moderati e limitano in tal modo la libertà di espressione, cancellando in tal modo l’espressione individuale di chi “approda”, magari lasciando un messaggio.
      Essenzialmente si è egoisti e dittatori sul proprio “territorio” internet.
      Una volta non era necessario: c’erano le BBS (bulletin board system) – moderate anch’esse – ma i frequentatori erano un’élite che condivideva gli stessi interessi ed essenzialmente i conflitti di idee (che ci sono sempre) stimolavano altri tipi di confronti più professionali (e anche più diretti) e raramente si imponevano le proprie idee censurando (dittatura) ma spiegando pazientemente.

      Se vuoi ti spieghero’ di più, ma adesso per me è ora di andare a nanna!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: