Archive for the ‘recensioni’ Category

h1

Libri: Sei pezzi facili, di Tux

marzo 22, 2009
Tux, Sei pezzi facili, Adeplhi, Milano, 2009

Tux, Sei pezzi facili, Adeplhi, Milano, 2009

 

Lodevole scelta – questa di Adelphi – di tradurre e proporre al pubblico italiano Sei pezzi facili.

Scritto a più mani da esperti Linux che hanno deciso di nascondersi dietro allo pseudonimo Tux a significare l’impegno dell’intera community, questo aureo libretto vuole essere un aiuto e un vademecum per chi per la prima volta si accosti al sistema operativo GNU/Linux. O per chi ancora usi software proprietario, e voglia dare un’occhiata all’altra metà del cielo. O se non proprio la metà, almeno uno spicchietto.

Per gentile concessione dell’editore, pubblichiamo qui un breve riassunto dei sei casi presi in esame. I grassetti sono nostri.

 

  Read the rest of this entry ?

h1

Libri: Linux e l’arte della manutenzione del PC, di Robert Rosenberg

marzo 17, 2009
Robert Rosenberg, Linux e l'arte della manutenzione del PC, Adelphi, Milano, 2009

Robert Rosenberg, Linux e l'arte della manutenzione del PC, Adelphi, Milano, 2009

Un post un po’ pigro, solo per segnalare un libro che ho letto da poco e che mi sento di consigliare, questo Linux e l’arte della manutenzione del PC.

Dal risvolto di copertina:

Una Grande Avventura, insieme a un PC e ad un cacciavite; una visione variegata dell’informatica per nerd, dalle cantine italiane ai garage degli Stati Uniti; un lucido, tortuoso viaggio iniziatico.

Qual è la differenza fra chi usa il PC credendo di sapere come funziona e chi non lo sa, neppure gli interessa, ma lo usa poi meglio? In che misura ci si deve occupare della manutenzione del proprio PC? Mentre guarda smaglianti prati e cieli azzurri di un desktop Windows, nella mente dell’utente Linux si formula una risposta: «Il Buddha, il Divino, dimora nel circuito di un calcolatore o nelle linee di codice del kernel con lo stesso agio che a Redmond o in un PC preinstallato con Windows». Questo pensiero è la minuscola leva che servirà a sollevare altre domande subito incombenti: da che cosa nasce la passione per Windows, perché provoca odio, perché è illusorio sfuggirgli? Che cos’è la Microsoft? Perché non possiamo vivere senza di essa?

Illuminante. 10 euro ben spesi.

h1

LOLox – Nuova distro Linux

marzo 15, 2009

linux-lolox

E’ di prossima uscita una nuova distribuzione Linux, LOLox. Come si legge dal sito degli sviluppatori l’acronimo sta per Linux Or Lame OS dove OX ha preso il posto di OS in ossequio a *nix. 

Spero che avrà un grande successo in Italia, anche se a me un nome del genere fa pensare  ad un qualche farmaco per il mal di stomaco o a un lassativo. Non saprei dire invece cosa LOLox evochi nella mente di un madrelingua inglese; però in inglese mi sembra un suono simpatico, divertente. E anche il logo – bellissimo! – sembra voler sottolineare l’aspetto ludico della distro. Ma bando alle ciance, lasciamo da parte sterili questioni nominalistiche, e vediamo cosa ha da offrire LOLox.

 

Read the rest of this entry ?

h1

Linux for nerds

marzo 14, 2009

linux-for-nerds

h1

Piccolo spazio, pubblicità.

marzo 10, 2009

origine-laboratorio-liquore-infuso-di-erbe

D’accordo, post commerciale.

Si tratta di due miei amici d’infanzia, che per varie vicissitudini da almeno quindici anni a questa parte vedo ormai raramente; però è bello quando ci si riincontra: ognuno racconta le sue storie… cena, si esce, si va a fare un po’ di casino in giro, e di solito si finisce a casa di qualcuno e si continua a chiacchierare del bel tempo passato, di quello che ognuno di noi combina o dei progetti e idee che ognuno di noi ha. Niente di meglio che parlarne degustando un bel bicchiere di liquore Origine!

No, questo sarebbe davvero da spot pubblicitario anni ’80. E nessuno di noi fa il veterinario. E a dire il vero a notte inoltrata nessuno sente la necessità di un sapore vero. Piuttosto di qualcosa di forte, tipo grappa.

E sarebbe comunque un peccato ad una certa ora mettersi a tracannare gli infusi del laboratorio origine. Perché – e qui finisce lo spot – sono davvero buoni e sarebbe davvero uno scempio non gustarli come si deve.

Insomma, Ale e Luca – questi due miei amici – hanno messo su da un paio di anni un laboratorio in cui preparano infusi a freddo. Gusti ce ne sono tanti. A me piace in particolare quello alla liquirizia. Poi si possono preparare in tanti modi diversi e come li preparino loro non lo so esattamente: me l’hanno spiegato più volte, che prendono solo l’acqua delle fonti di non so dove, solo erbe officinali da agricoltura biologica, solo ed esclusivamente alcol da questa o quella qualità di grano… io dico sempre sì, sì, ma non ascolto, perché a dire il vero a me interessa solo il risultato. Che è ottimo.

A meno che non abitiate nel basso Piemonte o nei dintorni di Savona, eviterei di chiederlo al bar. Però se vi interessa, i prodotti del Laboratorio Origine li si trova all’Eataly di Torino. E dal 10 al 13 giugno sono a Milano in Fiera al TuttoFood.

C’è anche il negozio on-line. Se avete dubbi o curiosità, c’è anche un piccolo blog dove magari potete domandare questo o quell’altro. Ovviamente per l’unica cosa che veramente conta, non si scappa: il liquore dovete almeno assaggiarlo! 

Insomma, se vi capita, provate. E mi darete ragione. Perché va bene l’amicizia, ma quando si parla di bere e mangiar bene, non c’è amicizia che tenga!

PS: beh… io comunque nell’amicizia ci credo. Ci credo fermamente. Mi è finita proprio l’altro giorno la mia scorta personale di liquore Origine… chissà che il cielo non veda e non provveda!