Posts Tagged ‘youtube’

h1

MAESTRO

marzo 14, 2009

Ahhh finalmente posso postare, oggi è stata una giornata intensa di batti e ribatti sui fatti dell’11 settembre.
Vi voglio ricordare che Blogazzo è il blog per quelli a cui non passa un… (insomma chiedete a sispj!)

Lezioni di vita... (cliccate sull'immagine)

Lezioni di vita... (cliccate sull'immagine)

Forse avrete capito dai post precedenti come apprezzi lo humor inglese. Tra i più acuti dispensatori di pensiero tramite la satira (?) c’è il gruppo dei Monty Python, di cui vi rimando ad un assaggio qui.
La satira è uno strumento per diffondere un’idea in maniera sottile! Lo sono anche i numeri e le parole (queste ultime raggiungono anche più facilmente le persone di una equazione). Ma il mezzo sicuramente più conciso per esprimere concetti multipli è un’immagine!
Internet, di per se’ è stupenda: poter esprimere i propri pensieri e le proprie interpretazioni, diffondendole senza dover ricorrere a intermediari è fantastico! Tutti possono leggere, pensare, ideare, ridere, confutare… e prendere spunto per creare il proprio messaggio multimediale.
Attenti però: a volte le immagini sono solo miraggi! Mettete sempre in dubbio tutto, qualcuno vi accuserà di paranoia a parole, ma il dominio delle vostre idee rimarrà vostro!
Solo cercando in continuazione nuove vie, senza sposare idee prefabbricate o ufficiali che siano, ma sforzandosi di essere magari contro corrente o impopolari, si raggiungono traguardi negati ad altri (o negati da altri!)
Insomma: chi segue gli altri non arriverà mai primo!
Buona navigazione!

PS: il punto interrogativo è dovuto al fatto che la satira nasce dopo il voler trasmettere il pensiero!
PPS: geniali!!!

PPPS: imperdibile MAESTRO!!!

Annunci
h1

Biowashball o Biowashballe? (pronuncia ‘biowuoscbolli’)

febbraio 26, 2009
Palline di ceramica inerte

Palline di ceramica inerte

Io l’ho comprata e funziona!

Ora rimandarvi ai vari link (raitre, Pattichiari), prove, test e youtube pro e contro – incluso attivissimo blog – non mi garba. Io ho già fatto la mia azione ecologica comprando e usando la biowashball. Voi potete aiutarvi con Google e consumare 0,00001 W/search. (Tanto il mio blog lo leggeranno in 4 – citaz. Skype robros-sispjx delle  22:58:??)

Lo dico con la coscienza pulita grazie agli OH- senza l’uso di detersivi: se volete provarla, fatelo! Sennò rinunciate. Siamo in un mondo libero (davvero?) e la cosa divertente è poter essere dei consumatori liberi di scegliere come essere gabbati! O di essere ecologici a modo nostro. Sulla rete si legge di tutto e il contrario di tutto, e i commenti abbondano. Ma dico… io la palla la ho comprata, la ho messa al sole, ho persino scelto la cornice di questo blog con vaga somiglianza pallosa coi buchi: mica ci potrò scrivere qualcosa di negativo! La BioWB funziona da me, con la mia lavatrice, l’acqua della Wasserland e per il mio bucato. Voi arrangiatevi come meglio potete, ma non rompetemi i commenti con maroni senza senso! (Mi si confondono le idee quando divento nervoso)

PS: Secondo articolo in un giorno… ora non scrivo per i prossimi tre o quattro!

PPS: ovvio che non metto i link: io sto cercando di pomuovere il mio di blog, volete mica che vi mandi da altri 🙂

h1

The pouet

febbraio 26, 2009
Demoscene

Demoscene

E così, mentre ci si divertiva su Skype tra un video youtube censurato all’IP da cui mi collego… tra un commento su complotti e controllo dell’informazione è nata l’idea del blog.

Ora fare un blog mica è cosa facile… voglio dire: mica mi chiamo – beep – io. (Ero tentato di scrivere il nome di un comico genovese, ma sono sicuro che senza la sua autorizzazione quello ti denuncia per sfruttamento d’immagine… belìn). Così il primo passo importante è stato scegliere un nick! Mica facile…

Non so se avete provato anche voi il senso di frustrazione al terzo tentativo, dopo essere passati per “solo lettere minuscole e numeri, niente spazi o caratteri speciali” e un “nome già presente”, ho deciso di ricorrere ad un classico! (Almeno lo è per gli amanti del genere…)

Ed eccoci a “robros”: il mito! Mito perchè ogni riferimento è voluto, a chi lo sa trovare. Ma voi direte, almeno una traccia… chi ben legge…

Sembra strano, ma per far nascere un blog, prima servono i contenuti, e in questo caso, …caseggiando sempre in Skype (ma si vede la ‘s’ corsiva?) col sempre presente Sispjx mi volò la mente a questa poesia,  nucleo del primo blogpost

Pane e pena

il pene mi da’ il pane
e col pene faccio del bene
e se non hai pane
ciucciati sto pene

La prima frase ricorda un ritornello di una canzoncella, ma tragicamente qui si volge a sfumature più concrete e dannatamente realistiche, denunciando la situazione cui sono sottoposte certe donne per necessità.

Il prossimo post spero tanto venga ispirato dai commenti. Se mai ce ne saranno…

PS: estratto della conversazione Skype (poco prima di adesso, stasera):

[9:25:57 PM] robros: nooo ci sono addirittura “This video is not available in your country.”
[9:25:57 PM] robros: non ci credo…
[9:26:35 PM] —: ma dove?
[9:26:45 PM] robros: spetta sto copiando il link
[9:27:10 PM] robros: nNHck2ebX2I
[9:27:29 PM] —: da me si vede
[9:28:44 PM] robros: ma da me no…
[9:28:53 PM] —: un complotto!
[9:29:04 PM] —: sei escluso dal NWO!
[9:29:12 PM] robros: no, ma non permettono di vederlo da… [privacy]

[…][9:35:35 PM] —: Io sono Susina, il Signore, tuo Dio… Non avrai altri dèi al di fuori di me

[…][9:38:12 PM] robros: non mi lasciare solo in questo mondo di pena

[9:38:18 PM] robros: pane e pena [vedi poesia, sopra]

[…][9:39:19 PM] —: un poeta!
[9:39:26 PM] robros: modestamente
[9:39:40 PM] —: un poeta! modesto per di più!
[9:39:42 PM] robros: pane e pena era il titolo
[9:39:50 PM] robros: se non l’avevi capito
[9:39:57 PM] robros: potrei pubblicarlo su un blog
[…][9:40:28 PM] —: chiamalo il blogazzo
[9:40:36 PM] robros: magari esiste già
[9:40:47 PM] —: il blog per quelli che non gli passa un cazzo!

PPS: immagine da www.pouet.net